Language

Currency

日本をめぐる旅〜九州、焼き物の里を訪ねて

Esplorare il Giappone – Kyushu, una visita al villaggio della ceramica

La regione del Kyushu si trova nel sud dell’arcipelago giapponese. È ricca di punti di interesse per i turisti come la natura rigogliosa, le sorgenti termali e i monumenti storici. Il Kyushu è anche noto come uno dei principali produttori di ceramica e porcellana del Giappone, come nel caso dell’Arita-yaki, la prima porcellana del Giappone, che viene realizzata qui. Perché non fare una piacevole passeggiata qui e trovare la propria ceramica preferita?

 

Che tipo di posto è il Kyushu?

Il Kyushu si trova nella parte sud-occidentale dell’arcipelago giapponese, separato dall’Honshu (l’isola principale) dallo stretto di Kanmon, e consiste di sette prefetture: Fukuoka, Saga, Nagasaki, Kumamoto, Oita, Miyazaki e Kagoshima.

La prefettura di Fukuoka, situata nel nord del Kyushu, gioca un ruolo centrale nella politica, nell’economia e nella cultura della regione. È anche piuttosto vicina alla penisola coreana e al continente asiatico, perciò è nota come la “Porta dell'Asia”. Questa prefettura è anche ricca di bellezze naturali, sia del mare che delle montagne, e vanta la presenza di molti siti storici come il Santuario Dazaifu Tenmangu e il Castello di Kokura.

La prefettura di Saga, situata a nord-ovest del Kyushu, si affaccia su due mari, il mare Genkai e il mare Ariake, ed è circondata da molte montagne. Le rovine di Yoshinogari, situate in quest’area, costituiscono uno dei più grandi siti di insediamento del periodo Yayoi (circa 300 a.C.-250 d.C.). Questa prefettura è anche conosciuta come la patria della ceramica.

Nel Kyushu vi sono anche un certo numero di vulcani, tra cui il monte Aso, nella prefettura di Kumamoto, Sakurajima, nella prefettura di Kagoshima e il monte Kirishima, che si trova tra le prefetture di Miyazaki e Kagoshima. Quest’area è ricca di sorgenti termali, che costituiscono una grande attrattiva per i turisti. La prefettura di Oita è una delle località termali più famose del Giappone.

Durante il periodo Edo (1603-1868) il Giappone era isolato dal resto del mondo, ma la prefettura di Nagasaki, circondata dal mare, era l’unica che poteva commerciare con i Paesi Bassi e con la Cina dei Qing. Così si sviluppò una cultura unica che univa oriente e occidente. Molti eventi internazionali e festival si svolgono qui e attirano molti turisti.

 

Lo scrigno dei tesori di ceramiche e porcellane

Il Kyushu ha prosperato a lungo, grazie alla sua posizione strategica, come porta d’accesso alla penisola coreana e alla Cina continentale. A seguito dell’invasione della Corea, da parte di Toyotomi Hideyoshi, la produzione di ceramiche fiorì nel Kyushu perché i giapponesi portarono a casa le tecniche di realizzazione dalla penisola coreana. Koishiwara, nella prefettura di Fukuoka, Hasami, nella prefettura di Nagasaki, Arita e Imari, nella prefettura di Saga, e le regioni di Satsuma e Osumi, nella prefettura di Kagoshima, sono alcuni dei molti luoghi affascinanti dove si produce la ceramica.

La più famosa di queste è l'Arita-yaki, che viene prodotta principalmente nella città di Arita, nella prefettura di Saga. La storia dell’Arita-yaki risale all’inizio del XVII secolo, quando i vasai portati dalla Corea scoprirono argilla di alta qualità sul monte Izumi, ad Arita, e la usarono per fare la porcellana.

Ci sono due tipi principali di prodotti: la ceramica e la porcellana. L’Arita-yaki è classificata come porcellana, che è più leggera e più forte della ceramica. È caratterizzata dalla sua delicatezza e resistenza, oltre che dalla sua superficie bianca e lucida con figure dipinte. A partire dal 1650, l’Arita-yaki fu esportata in Europa dalla Compagnia delle Indie Orientali, di origine olandese, e attirò l’attenzione delle famiglie reali e dei nobili del vecchio continente. Si dice che abbia avuto una grande influenza sulle famose porcellane tedesche di Meissen.

 

Una visita al mercato delle ceramiche di Arita

Se si è appassionati di ceramica, il mercato delle ceramiche di Arita è una tappa obbligata. È il più grande del suo genere, in Giappone, dove quasi 500 negozi e bancarelle fiancheggiano i 4 km di strada, dalla stazione JR Arita alla stazione Kamiarita. Le ceramiche hanno prezzi che variano da economici a elevati. Parlare con i negozianti è una delle attività di interesse di questo mercato. Il mercato si tiene di solito dal 29 aprile al 5 maggio e attira più di un milione di visitatori ogni anno in cerca di occasioni.

 

Il Kyushu consiste di sette prefetture uniche, e vi si trovano molti scorci panoramici, sorgenti termali ed edifici storici da esplorare. Una gita ad Arita, famosa per le sue ceramiche, è d’obbligo. Si potrebbe anche trovare una bella ceramica diversa dalle altre.

Older Post
Newer Post

Popup

Use this popup to embed a mailing list sign up form. Alternatively use it as a simple call to action with a link to a product or a page.

Age verification

By clicking enter you are verifying that you are old enough to consume alcohol.

Search

メインメニュー

Shopping Cart

Your cart is currently empty.
Shop now